Logo Security Guard
Accedi al tuo profilo

Lavora con noi semplici regole per il successo

Iscriviti al nostro portale!

Affinché una macchina possa espletare il servizio per cui è stata creata, è necessario che tutti i suoi componenti funzionino al meglio delle loro capacità ed in perfetta simbiosi.
Allo stesso modo, in un ambiente di lavoro come quello in cui i nostri dipendenti sono chiamati ad operare, che basa molta delle sua forza e del suo successo sul ruolo del personale, è necessario che questo rispetti semplici regole di comportamento e di relazione che consentano alla macchina organizzativa Security di raggiungere, nel modo più semplice possibile, i risultati prefissati, ovvero la salvaguardia di vite umane e la soddisfazione del cliente.

Come contribuire al perfetto funzionamento della macchina Security?

  • LE BUONE MANIERE

    Cortesia, umiltà, rispetto, professionalità, linguaggio adeguato sia nei rapporti con gli utenti che con i colleghi. Non dimentichiamo mai il sorriso: il mezzo più semplice ed efficace per trasmettere un’immagine personale e di riflesso aziendale serena e cordiale. Un gesto, che per quanto semplice, è in grado di predisporre favorevolmente il rapporto con l’utenza, soprattutto quando si è in presenza di situazioni critiche (lamentele, richiami)

  • RISPETTO DELLE REGOLE

    Le leggi e le regole sono fatte per garantire equità. Le regole esistono per aiutarci ad avere maggiore rispetto gli uni per gli altri

  • UNIFORME DI SERVIZIO

    L’uniforme di servizio rappresenta l’elemento che per primo contribuisce a formare nell’utente l’immagine di qualità del servizio offerto e soprattutto permette una facile individuazione dell’operatore senza generare una sensazione di smarrimento. E’ OBBLIGATORIO pertanto:

    • Indossare sempre la divisa secondo le indicazioni impartite
    • Mantenerla costantemente pulita, stirata e completa di tutti i capi forniti ad inizio stagione. La cura dell’igiene personale è un segno di rispetto verso i colleghi e verso l’utenza
    • Non indossare capi di abbigliamento personale “a vista”
    • Come prescritto dall’art.6 della legge 3 agosto 2007, n. 123 è obbligatorio esporre tessera di riconoscimento corredata di fotografia, contenente le generalità del lavoratore, l’indicazione del datore di lavoro e la data di assunzione. La violazione dell’adempimento in questione comporta l’applicazione, a carico del datore di lavoro della sanzione amministrativa da euro 100 a euro 500 per ciascun lavoratore. Il lavoratore munito di tessera che non provvede ad esporla è punito con sanzione amministrativa da euro 50 a euro 300.
  • IL RAPPORTO TRA COLLEGHI: L’IMPORTANZA DEL “FARE SQUADRA”

    E’ indispensabile che l’utente abbia una percezione positiva del lavoro di gruppo perché ciò è un segnale forte di struttura organizzativa. E’ assolutamente indispensabile evitare di intraprendere discussioni di fronte all’utenza. Solo con una squadra affiatata e collaborativa si ottengono i risultati migliori. Nel settore dell’emergenza in particolare la perfetta armonia tra colleghi è di fondamentale importanza per la buona riuscita di un intervento

  • MOTIVAZIONE E COSTANZA

    Si raccomanda un livello di attenzione e di disponibilità costante per tutta la durata della stagione. L’attività di monitoraggio messa in atto dalla direzione di Security servirà a valutare l’effettiva “condizione di salute” degli operatori che potranno in qualsiasi momento rivolgersi ai propri responsabili per qualsiasi problema o chiarimento

Prima di entrare in servizio ricordiamo sempre di chiederci

  • Conosco il mio ruolo? Sono consapevole di quello che sono chiamato a fare?
  • Ho verificato che la mia radio funzioni?
  • Ho controllato la mia borsa del primo soccorso?
  • La mia divisa è in ordine?
  • Ho indossato il badge identificativo personale?

Vantaggi nel lavorare per Security Srl

  • La mia professione/professionalità viene riconosciuta e rispettata. Null’altro mi viene richiesto al di fuori dei compiti previsti dall’incarico assegnatomi. Il rapporto di lavoro è disciplinato dal contratto collettivo nazionale di categoria
  • Sono mantenuto costantemente aggiornato sugli aspetti civili e penali della mia professione
  • Posso usufruire gratuitamente dei corsi di aggiornamento e sedute di allenamento gestite da professionisti nel settore dell’emergenza sanitaria ed in particolare dell’emergenza acquatica
  • Non opero mai da solo; in caso di emergenza posso contare sull’aiuto dei miei colleghi
  • La gestione della mia attività è tenuta in maniera assolutamente trasparente dalla direzione. In ogni momento posso chiedere delucidazioni ed ottenere rendiconti relativi al mio operato
  • L’elasticità organizzativa di Security mi consente, nel limite del possibile, di poter conciliare la mia disponibilità lavorativa con le esigenze dell’azienda
  • I rapporti con la direzione sono caratterizzati dal massimo rispetto personale e professionale

LE FIGURE PROFESSIONALI CHE RICERCHIAMO

fitness

Istruttore di Nuoto

Requisiti per essere ammessi al lavoro

  • Possesso del brevetto di istruttore di nuoto rilasciata da organo competente di riconosciuto dal CONI
infermiere

Infermiere

Selezioniamo infermieri in possesso di laurea triennale in Infermieristica e iscrizione al collegio IPASVI.
Requisiti per essere ammessi al lavoro

  • Per gli operatori impiegati nei servizi di primo soccorso, si richiede esperienza specifica nel settore dell’emergenza/urgenza maturata anche nel campo di volontariato
steward

Steward

Per steward intendiamo l’addetto alla gestione del cliente.
Requisiti per essere ammessi al lavoro

  • Conoscenza di almeno una lingua straniera (inglese). Preferibile la conoscenza anche di una seconda lingua (tedesco)
  • Bella presenza
  • Ottime doti di pubbliche relazioni
fitness

Istruttore Sala Fitness

Requisiti per essere ammessi al lavoro

  • Possesso di brevetto di istruttore e/o personal trainer equipollenti
mare

Operatore per la sorveglianza balneare

Requisito indispensabile per essere ammesso alle prove di selezione, passo obbligatorio per la messa in servizio, è il possesso di regolare brevetto di assistente bagnanti e/o bagnino di salvataggio rilasciato da organismi autorizzati FIN, SNS, FISA, ovviamente in corso di validità.
Fatta salva la presenza del requisito di cui sopra i candidati vengono sottoposti ad una prova di selezione divisa in:
1. Prova modulo pratico in acqua

  • nuotata testa alta (25 mt)
  • apnea (almeno 15 mt) + fine vasca in nuotata testa alta
  • trasporto 25 mt
  • recupero pericolante sul piano vasca

2. Prova modulo pratico a secco

  • prova BLS / BLSD su manichino

NB: le prove sopra indicate vengono svolte consecutivamente
Requisiti per essere ammessi al lavoro

  • possesso brevetto assistente bagnanti/bagnino di salvataggio in corso di validità
  • superamento prova di selezione sopra menzionata
  • possesso autorizzazione all’utilizzo del DAE (Defribrillatore Automatico Esterno) valida nella regione di presa servizio
  • possesso di patente nautica (solo per operatori impiegato sulle acquabike)