Logo Security Guard
Accedi al tuo profilo

Parco mezzi attrezzature all'avanguardia

Disponiamo di un vasto parco mezzi e attrezzature dedicate al salvataggio nonchè ai servizi di primo soccorso in spiaggia

motivi_sumisura

Moto d’acqua

Ad oggi la nostra flotta conta:

  • 6 moto d’acqua modello Sea-doo GTI 130 cv
  • 1 moto d’acqua modello Sea-doo GTX Limited 250 cv

Tutte le moto d’acqua hanno le caratteristiche tecniche e l’allestimento richiesto dalle ordinanze balneari ovvero:

  • 3 posti
  • scritte salvataggio o sinonimi ben visibili
  • barella di trasporto

motivi_sumisura

Rescue Surf

La nostra pluriennale esperienza e le frequenti esercitazioni e simulazioni di salvataggio, ha messo in evidenza numerose criticità e difficoltà nella gestione, da parte della stragrande maggioranza del personale, degli interventi di salvataggio sulla corta-media distanza (50-250 mt) sia in caso di condizioni di mare leggermente mosso che in condizioni di mare piatto ma con un grande afflusso di bagnanti. Abbiamo individuato nel Rescue Surf un ideale sistema di salvataggio in grado di:

  • permettere il celere raggiungimento del pericolante sulla corta media distanza dalla costa (fino ai 250 mt) con un modesto sforzo fisico, sicuramente inferiore a quello richiesto per la remata e ancor più per l’avvicinamento a nuoto
  • ridurre l’ingombro e quindi ridurre il rischio di arrecare danno ai bagnanti
  • permettere un facile caricamento del pericolante, anche di grosse dimensioni, sulla tavola stessa
  • permettere un celere ritorno a terra

motivi_sumisura

Salvagenti

Tutti gli operatori nel servizio su lago o mare ma anche nei servizi in piscine con profondità superiori al metro e 50 sono dotati di salvagente modello Rescue Can (baywatch) indispensabile per una corretta gestione dell’intervento di salvataggio in acqua in completa sicurezza per il soccorritore e per il pericolante

motivi_sumisura

Pattino a remi

Disponiamo di pattini a remi completi di salvagente anulare, sagola e mezzo marinaio come da ordinanza. Seppur superato da altri mezzi più performanti, consideriamo il pattino un mezzo insostituibile per le operazioni di pattugliamento sul limite delle acque sicure

motivi_sumisura

Segway

Ad oggi la nostra flotta conta:

  • 4 segway modello I2
  • 4 moto d’acqua modello X2

Il Segway è un dispositivo di trasporto personale che sfrutta un’innovativa combinazione di informatica, elettronica e meccanica. Il primo modello era denominato HT (Human Transporter), il successivo PT (acronimo di Personal Transporter).
Il nome deriva dall’omofono “segue”, che in inglese significa “passaggio liscio”.
La sua invenzione si deve a Dean Kamen che ne presentò il prototipo nel 2001. Si tratta di un mezzo di trasporto a trazione elettrica per la locomozione individuale, di concezione tecnologica molto avanzata, chiamato inizialmente “Ginger”. È una sorta di monopattino intelligente in grado di partire, fermarsi, fare retromarcia, con semplici movimenti del corpo del passeggero-guidatore, leggeri piegamenti in avanti o indietro, e che effettua le curve con l’ausilio di una manopola posta sul lato sinistro del manubrio. Nel successivo modello denominato Segway PT, però, il sistema per sterzare è stato affidato al piantone che non è più rigido, ma inclinabile a destra o a sinistra, e in grado così di indurre sul mezzo i desiderati cambi di direzione. Il modello dotato del vecchio sistema di sterzata (Segway HT) non è più in produzione.
Il suo funzionamento è quello di una «estensione del corpo: come un partner in un ballo è capace di anticipare ogni mossa». Per farlo utilizza un sistema di controllo in retroazione, dotato di sensori di rotazione giroscopi allo stato solido (MEMS), che è «capace di imitare l’equilibrio umano». Permette ad una persona di muoversi su di una pedana con due ruote parallele, azionata da due motori elettrici a batterie. Pesa 38 kg e riesce a raggiungere una velocità di 20 km/h con 40 km di autonomia. Non richiede alcuna speciale manutenzione: dal punto di vista ecologico rappresenterebbe un valido aiuto per combattere l’inquinamento atmosferico